News

Gran finale a Campo di note: si sogna con Battista Lena Unit Three

Seguire uno spettacolo dal vivo, sentire il cuore del musicista che si commuove per l’applauso, per il bis, per il rumore caldo delle note che sgorgano in una sera fredda d’agosto, in una piazza– quella Duval, a Campo di Giove – gremita e prodiga di consensi – tutto questo significa respirare l’aura di un evento. […]

Campo di note, stasera (ore 19) il gran finale con Battista Lena Unit Three

“La musica è come la vita, si può fare in un solo modo, insieme” Risponde a questo incontrovertibile apoftegma la presenza a Campo di Giove di Battista Lena Unit Three, il trio del chitarrista Battista Lena che chiuderà la quinta edizione del Festival Campo di Note. Battista Lena sarà sul palco di piazza Duval (ore […]

Campo di note, il 20 agosto gran finale con Battista Lena Unit Three

Campo di note si prepara per il gran finale. In piazza Alberto Duval, domenica 20 agosto alle ore 19, va in scena Battista Lena Unit Three (Ares Tavolazzi al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria): composizioni originali, temi nati per il cinema e grandi standard, tutti rivisti attraverso una nuova lettura, essenziale e scarna. […]

Roberto Gatto 4et a Campo di note

Nella sera del 12 agosto il Roberto Gatto 4et, formato da Matteo Bortone (doublebass), Roberto Gatto (drums), Alessandro Presti (trumpet) e Alessandro Lanzoni (piano) ha sfidato il clima improvvisamente rigido di Campo di Giove per portare in scena uno spettacolo straordinariamente espressivo. Di scena in piazza Duval, il quartetto ha alternato lirismo brani ora melodici […]

Roberto Gatto 4et, quando il lirismo il melodico si mescola allo swing

Campo di note 2017 si prepara a mettere in scena un grande evento musicale, nel solco della tradizione, assodata in questi anni, che coniuga spettacolo dal vivo e sinfonie di qualità. Sabato 12 agosto, alle ore 19, in piazza Alberto Duval, scende in campo il Roberto Gatto Quartet, formato da Matteo Bortone (doublebass), Roberto Gatto […]

Applausi a scena aperta per le variazioni di Michele D’Ambrosio

Entra in scena in punta di piedi. Timido, minuto, apparentemente gracile e dall’età indefinibile (“Quanti anni avrà? Trenta? Quaranta? Domanda la signora ingioiellata che ha preso posto in prima fila, e lo osserva attentamente attraverso due spessi occhiali a goccia”). Quando però si accomoda nel piano, quando cala il silenzio (a dire il vero stasera […]